Oggi 22 Aprile si festeggia l’Earth Day, la più grande manifestazione ambientale dedicata al Pianeta e si celebra ogni anno da 51 anni. Nasce nel 1970 per sensibilizzare il mondo sull’importanza della conservazione delle risorse naturali della Terra.
Ogni edizione ha un tema differente. Quest’anno è il “Restore Our Earth” (ripariamo e riabilitiamo il Pianeta dai danni già provocati). L’intento non è solo la sensibilizzazione sulla necessità di ridurre l’impatto ambientale, ma anche cercare di rimediare al danno già fatto.
Dal 2007 si celebra la Giornata della Terra anche in Italia e da come si legge dal sito ufficiale earthday.it oggi sarà trasmessa la seconda edizione di #OnePeopleOnePlanet (maratona multimediale) con un palinsesto di 13 ore di diretta streaming sul canale televisivo digitale RaiPlay. #OnepleopleOnePlanet nasce dagli sforzi di due organizzazioni, Earth Day Italia e Movimento dei Focolari, che hanno creato il “Villaggio per la Terra” di Villa Borghese. Causa Covid nel 2020 la manifestazione ambientale in presenza è stata sospesa e sostituita con la maratona multimediale accolta dall’azienda RAI come forma di forte impegno sociale per la salvaguardia dell’ambiente in questa fase di crisi climatica.
La diretta televisiva è partita alle ore 7:30 per proseguire fino alle 20:30. Il presidente di Earth Day Italia, Pierluigi Sassi spiega: «La maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet rappresenta uno esempio davvero splendido di servizio pubblico, centinaia di associazioni si impegnano gratuitamente a produrre contenuti televisivi di eccellenza convergenti su un unico grande obiettivo: salvare tutta la bellezza che un’economia aggressiva e predatoria sta così gravemente mettendo a rischio. Dobbiamo dire un grazie sincero alla RAI per questa illuminata operazione che rappresenta un concreto segnale di speranza per il raggiungimento degli ambiziosi ma urgenti obiettivi dello sviluppo sostenibile. Quest’anno saranno i giovani i veri protagonisti dell’Earth Day affinché non sprechino la straordinaria occasione che il governo italiano ha offerto loro di esprimersi ufficialmente in occasione della Conferenza sul Clima che si terrà in Scozia a novembre. A loro non dobbiamo solo un Pianeta sano ma anche il diritto di decidere sul loro futuro.»
La rappresentante del Movimento dei Focolari, Federica Vivian, sottolinea: «Le molteplici voci della maratona raccontano di una risorsa diffusa e condivisa: la fraternità. Una risorsa che ciascuno di noi può continuamente generare con audacia. Proprio in tempi difficili come è il presente, #OnePeopleOnePlanet rivela la passione e la determinazione di scelte già in atto nel prendersi cura della nostra casa comune, nel prendersi cura delle donne e degli uomini, vicini e lontani, di oggi e di domani.»