ROMA – “Breathe again”. Un claim che suona un po’ come una speranza, quello utilizzato per lanciare la seconda edizione del Timvision Floating Theatre, la manifestazione estiva organizzata al laghetto dell’Eur, a Roma.

Da “arena” si trasforma in “summer fest”, proponendo un calendario di 78 giorni di proiezioni ed eventi, con ospiti italiani ed internazionali. L’inaugurazione, in programma il 24 giugno, è affidata all’anteprima italiana del musical Sognando a New York – In the Heights. Attesi al “teatro galleggiante” la madrina e il padrino di questa edizione, Andrea Delogu e Giacomo Gianniotti. Sul palco saliranno anche la presidente dei David di Donatello, Piera Detassis, e l’attore e regista Pietro Castellitto, per presentare il ciclo sulle opere prime che attraverserà gli oltre due mesi di proiezioni.
Particolare attenzione, nel mese dell’orgoglio Lgbt, anche ad iniziative e film sul tema dell’omosessualità. L’iniziativa, nata da un’idea di Alice nella Città in collaborazione con Eur Spa e con la partnership di Timvision, si chiuderà il 9 settembre. Quest’anno, oltre alle proiezioni, sarà dato spazio anche alla musica che accompagnerà gli spettatori prima dello spettacolo sul grande schermo. “Grazie alla collaborazione e all’abbraccio di tanti festival, dal Taormina Film Fest al Far East Film Festival fino alla Mostra del Cinema di Venezia, il Floating si è trasformato in un vero e proprio Summer Fest con anteprime, film in lingua originale, esordi, restauri ed incontri con gli autori”, spiegano Fabiana Bettini e Gianluca Giannelli. “Il Floating Theatre – spiega il presidente di Eur Spa, Alberto Sasso – è la dimostrazione della capacità dell’Eur di essere un luogo al centro del percorso culturale. Auguro lunga vita a questa manifestazione”. “Durante questa pandemia – le parole dell’ad, Antonio Rosati – abbiamo capito che nessuno si salva da solo.
Abbiamo bisogno di bellezza, di cultura, di sport. E’ una grande scommessa che possiamo vincere e possiamo ritrovarci ancora migliori di prima”. (ANSA)