L’abbandono dei cani è una piaga sempre più presente nei nostri giorni. Il rapporto che li lega agli esseri umani, dei quali si fidano e si affezionano viene reciso da un comportamento poco etico e molto poco morale. Traditi da chi avrebbe dovuto prendersene cura, condannati ad un destino incerto ed instabile.
Per supportare la “Campagna contro l’abbandono”, è arrivato il Dog Film Festival, la prima rassegna cinematografica e letteraria italiana dedicata al cane. Un festival incentrato su Empatia, Natura, Ambiente e Valori affettivi con tre categorie di partecipanti, i quali concorreranno nelle rispettive e diverse sezioni all’assegnazione dei DFF Awards. L’iniziativa, ideata da Artix, gode del patrocinio di Croce Rossa Italiana e FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani).
Il Curatore Marco Panella, dichiara: «Il Dog Film Festival vuole contribuire a rendere il cane protagonista dello spettacolo e della narrazione, e a posizionare definitivamente il suo rapporto con gli umani in un perimetro culturale e sociale da promuovere e valorizzare. Sviluppare empatia tra umani e cani migliora le persone, migliora il quotidiano e il modo con il quale ci rapportiamo con il mondo, primo tra tutti il rispetto reciproco.»
Il Festival si svolge in digital edititon fino al 30 maggio, ultima data utile per l’invio delle Opere. Dal 5 al 25 giugno ci sarà la valutazione delle Giurie e l’8 luglio avverrà l’assegnazione del DFF Awards.
Le sezioni sono tre: Producers, si partecipa iscrivendo lungometraggi per il cinema e la tv, anche di animazione o in versione seriale, cortometraggi (max 30 min) e documentari. Lovers, opere valutate esclusivamente attraverso un Video Contest, aperto sul canale YouTube del Festival dal 1 al 25 giugno. Writers, si partecipa scrivendo una sceneggiatura o un racconto con un cane protagonista o co-protagonista.
A queste tre categorie ci sono altre due sezioni fuori concorso: DFF Heritage, dove si premia il valore culturale di produzioni audiovisive che hanno fatto la storia dei cani nel cinema e nella televisione. DFF Civil Servants, dedicata a premiare il valore dell’intervento dei cani nella società civile in tre ambiti: Therapy, Security e Search and Rescue.
Per i bandi completi di partecipazione consultare il sito: www.dogfilmfestival.it