Un Cittadino reggiano ha denunciato il Sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi e la sua Giunta, per omissione o rifiuto d’atti di ufficio, a seguito dei fatti inerenti lo spaccio di droga in quella città, così come riportati da Vittorio Brumotti, in un suo servizio su “Striscia la Notizia”. La denuncia è clamorosa e per questo abbiamo contattato colui che l’ha esposta ai Carabinieri, il Signor Papi, che ci ha autorizzato alla sua pubblicazione omettendo solamente i suoi dati anagrafici e quelli del Carabiniere che l’ha ricevuta.

Il Signor Papi, ci ha detto: “Ho deciso di denunciare il Comune di Reggio Emili,a nella figura del Sindaco, Luca Vecchi, per aver permesso e tutelato il degrado totale di un luogo in totale stato di abbandono nominato “Ex Reggiane” e vissuto solo ed esclusivamente da fabbricatori di droghe pesanti, spacciatori, clandestini pluri espulsi dall’Italia, tossicodipendenti e criminali vari, attraverso il progetto di riqualifica evidentemente non attuato o sicuramente non efficace, eppur difeso in modo imbarazzante, non fosse altro che per i soldi spesi dai contribuenti per tale non risultato.
All’indomani della messa in onda di un reportage video fatto dal programma “Striscia la Notizia”, ad opera del loro inviato Brumotti, nel quale venivano filmate le condizioni a dir poco raccapriccianti in cui versavano le suddette “Ex  Reggiane” e se ne evidenziava l’estrema pericolosità a danno dell’intera cittadinanza, i rappresentanti del Comune di Reggio Emilia, hanno liquidato tale servizio televisivo con 2 affermazioni a dir poco offensive, oltre che pericolose nei confronti dei Cittadini definendo il reportage come uno show da tv spazzatura, e peggio ancora dichiarando che in quel luogo di totale degrado ed abbandono, abitano delle persone che ne hanno fatto la loro casa e che quindi il Brumotti, ne avrebbe violato la proprietà privata. L’unico intervento pseudo riparatorio messo in atto dal Comune, successivamente allo scandalo, è stato quello di portare all’interno delle Ex Reggiane, 3 cabine di bagni chimici di plastica.
I rappresentanti del Comune, hanno poi ripetuto ulteriormente come quel luogo sia sotto la tutela comunale, appunto. Alla luce di ciò che è drammaticamente emerso dal servizio tv e di ciò che era ben noto agli abitanti terrorizzati dei quartieri limitrofi alle Ex Reggiane,  ho perciò provveduto a denunciare la Giunta Comunale ed il suo rappresentante legale, il Sindaco, Luca Vecchi, come protettori di fabbricanti di droghe e di narcotrafficanti nonché di conseguenza, come facilitatori alla diffusione di droghe sul territorio reggiano mettendo, in questo modo, in serio pericolo tutta la popolazione giovanile e non solo della città.
A titolo di Cittadino Reggiano pretendo quindi un doveroso ripristino della legalità di tutta l’area e la cessazione della continua presa in giro nei confronti dei Cittadini, troppe volte messa in atto nascondendosi dietro a finti progetti dai nomi roboanti, ma che all’atto pratico a nulla servono essendo privi di reali intenzioni.  I Cittadini pretendono onestà, verità ed efficienza, sopratutto la dove il degrado prevarica il buon senso.
Allo stato attuale ritengo doveroso chiedere il commissariamento di tutta la Giunta, vedendo le troppe problematiche emerse in questi anni, basti ricordare che, allo stato attuale ben quarantasette tra amministratori comunali e dirigenti di partecipate sono sotto inchiesta, compreso il Sindaco.” Si tratta di un gesto inconsueto e molto forte da parte di un Cittadino, a suo dire. esasperato dalla situazione di degrado e pericolo rappresentato dal luogo oggetto del servizio di Vittorio Brumotti, staremo a vedere come la denuncia verrà accolta dall’Autorità Giudiziaria.

Luca Monti