Il terremoto che ha colpito ieri poco dopo mezzogiorno, la Croazia, nella zona di Petrinja, che, al momento ha provocato, secondo le ultime stime sette vittime, tra le quali una bambina di 13 anni, e diverse decine di feriti è stato avvertito anche nel Nord Est del nostro Paese, particolarmente nel veronese, dove la scossa maggiore, registrata alle 15 e 36, è stata pari ai 4,4 gradi di magnitudo, contro i 6,4 della scossa principale in Croazia, che era peraltro già stata colpita da un sisma nel marzo scorso.

Luca Monti