Anna Galdo, giurista con un curriculum di tutto rispetto, esperta in diritti umani, migranti e rifugiati, minori e donne, sarà presente il 4 marzo alla Procura di Roma, piazzale Clodio a nome del Gruppo Tecnico-Popolare Libra. L’iniziativa, Norimberga Italiana, consiste nel denunciare i Parlamentari per:

  • L’usurpazione della democrazia tramite leggi elettorali gravemente incostituzionali, l’abuso della decretazione d’urgenza e del voto di fiducia, i decreti legge e i DPCM illegittimi, nonché lo stato di emergenza contra legem
  • Il sovvertimento della Costituzione tramite il Green Pass e il Green Pass rafforzato
  • Lo sterminio perpetrato tramite l’ostinata mancanza di cure adeguate per il Covid19 e la forzata campagna vaccinale. Quest’ultima denuncia sarà supportata dagli studi del Dr.Barone, della Dr.ssa Bolgan, dei Prof. Bellavite e Donzelli ed altri, oltre quelli di Terapie domiciliari Covid 19 (la presenza dei nomi di questi scienziati non sottointende una loro adesione all’iniziativa. NDR)

Non è certo la prima iniziativa che vediamo contro il Governo, contro la politica o contro il Presidente Mario Draghi, e non possiamo certo esimerci dal sottolineare quanto già scritto nel titolo. È nata una nuova moda?
Tutto questo ha un senso o serve soltanto a raccogliere consensi e seguaci? Si aprirà un procedimento o verrà tutto archiviato?

Il nome Norimberga Italiana, dato a questa iniziativa di Libra, potrebbe non essere il più appropriato, in quanto come riporta Wikipedia, durante il processo di Norimberga ci sono state alcune voci di contestazione riguardo la sua legittimità, “l’avvocato difensore di Göring, Otto Stahmer, invocò il principio Nullum crimen, nulla poena sine praevia lege poenali, il quale non ammette l’emanazione di leggi retroattive, contestando inoltre il diritto ai vincitori di processare i vinti”, invece in questa denuncia portata avanti da Anna Galdo, non essendoci schieramenti militari di vincitori e vinti, non vediamo come si possa avere dubbi su quale diritto utilizzare, se non quello già vigente nella Repubblica; è quindi, nostra opinione, considerare non idoneo all’iniziativa questo nome altisonante fermo restando che se i reati venissero, anche solo parzialmente, confermati dai Giudici sarebbero di una gravità inaudita.

Attendendo gli sviluppi , vi annunciamo che il 4 Marzo saremo in piazza a conoscere personalmente Anna Galdo, che si è dichiarata pronta a farsi intervistare, sicuramente chiariremo ulteriori aspetti di Libra e della sua denuncia.


per approfondimenti:
https://libranorimbergaitaliana.wordpress.com/