Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 Vanessa Ferrari è medaglia di argento nella prova di corpo libero di ginnastica. L’oro è stato vinto dall’americana Jade Carrey

Alle spalle dell’azzurra (14.200) si è classificata la giapponese Mai Murakami (14.166). 

A sei giorni dalla fine delle Olimpiadi di Tokyo 2020, l’Italia tocca quota 29 medaglie e supera il suo bottino complessivo di Rio 2016 e di Londra 2012, 28 in entrambe i casi. L’argento di Vanessa Ferrari e’ infatti il ventottesimo podio dei Giochi giapponesi, e l’Italia ha gia’ la certezza del ventinovesimo, un oro o un argento domani dalla vela, nel Nacra-17. Il medagliere azzurro a oggi conta 4 ori, 9 argenti e 15 bronzi. A Rio furono 8-12-8, a Rio, 8-9-11

“Quella di Vanessa Ferrari è una storia incredibile, basti vedere la gara di oggi, dove lei trentenne ha battuto delle sedicenni”: queste le prime parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo l’argento conquistato da Vanessa Ferrari al corpo libero. “Ha subito una sequenza di infortuni che avrebbero fermato tutti – ha aggiunto Malagò – senza contare i 4 posti e la sua lunga rincorsa a questa qualificazione presa all’ultimo soffio. Dire che questa medaglia è meritata è dire poco. Complimenti alla Federazione e al tecnico, Casella”. 

“Sono partita che puntavo all’oro, volevo far suonare l’inno. La mia avversaria americana è partita con un punteggio più alto, io ho puntato soprattutto sull’esecuzione, ma ho avuto diversi problemi ai piedi”, ha detto Vanessa Ferrari dopo la delusione per quello che ancora oggi considera “il terzo posto di Londra: era mio ma il terzo posto per me non c’e’ stato”. “Si chiude stasera un ciclo – ha spiegato l’azzurra – un ciclo di 5 anni cominciato a Rio. Adesso vado in vacanza, poi penserò a come organizzare il mio futuro”. (Ansa)