Sospensione delle attività dal giorno 15 al giorno 20 Ottobre

 

Caro lettore,
siamo esasperati dalle condizioni di ricatto morale ed economico a cui siamo sottoposti in quanto lavoratori.

Il nostro lavoro prevede continui contatti con il pubblico e accesso a fiere, manifestazioni, convegni, conferenze stampa e varie altre occasioni di vita sociale in cui è necessario presentare il Green Pass.

Spesso ci troviamo a dover mangiare fuori e senza Green Pass non abbiamo diritto neanche ad una forchetta.

La maggioranza di noi non scrive professionalmente, lo fa per partecipare alla vita democratica avvalendosi del diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Sopportare i costi del Green Pass è, per noi, estremamente punitivo e limitativo delle nostre possibilità.

In questa redazione abbiamo liberamente scelto di non vaccinarci, non vi spiegheremo le motivazioni, perché, se dopo tutto questo tempo, qualcuno non le ha ancora capite dobbiamo cominciare a pensare che non abbia interesse a capirle.

Noi le motivazioni di chi si è vaccinato le abbiamo perfettamente comprese e non pensiamo di essere nel giusto rispetto a loro, semplicemente diffidiamo da chi ha le verità assolute.

Pensiamo che tra tante strade legittime e possibili si sia scelta una strada che deve andare bene per tutti, ed è proprio questo vento tossico dell’obbligo, che ormai respiriamo ogni giorno, ad averci messo in condizione di dover dare il nostro contributo a chi si sta opponendo a queste misure di matrice coercitiva, irragionevole e distante da ogni possibilità di confronto. Tale contributo non può essere altro che la partecipazione attiva alle proteste, anche se siamo consapevoli che avrà un costo in termini di relazione con i lettori.

Per questo da oggi 15 Ottobre fino al 20 Ottobre, sospenderemo l’erogazione delle notizie sul nostro quotidiano, unica eccezione le notizie riguardanti direttamente o indirettamente il Green Pass.

Auspicandoci di poter lavorare, presto, senza limitazioni vi chiediamo di comprendere i motivi di questo disservizio e di supportarci moralmente in questo percorso.

Troveremo la via di uscita anche da questo labirinto, non ci siamo arresi alla “nuova normalità”.

Paolo Miki D’Agostini

0 view 40 secs
La Tribuna di Roma

Iniziata alle prime ore dell’alba la prima delle giornate di mobilitazione nazionale contro l’imposizione governativa del lasciapassare verde sui luoghi di lavoro. Come ampiamente preannunciato, la protesta, partita dai portuali di Trieste dove tir e camion sono costretti a fare marcia indietro e a non poter caricare le merci, si amplia di ora in ora coinvolgendo milioni di lavoratori di diverse categorie.

I porti italiani che stanno attuando il blocco, oltre a quello di Trieste, sono Genova,dove un presidio di lavoratori sta bloccando le operazioni al varco Etiopia, Ancona, Napoli, La Spezia, Gioia Tauro, Ravenna.

Per la prima volta nella storia è stato programmato un sit in di protesta da parte dei militari dell’Aeronatica stanziati nella base di Sigonella. A…

I lavoratori del porto di Trieste non accettano nessun compromesso proposto dal governo e lo ribadiscono con un comunicato pubblicato sulla loro pagina facebook : “Siamo venuti
A quanto apprende l’Adnkronos sarà sospesa in via cautelativa dal servizio e dalle funzioni la poliziotta no green pass Nandra Schilirò. La vicequestore era stata nominata dirigente
/ Ott 11
Si contano circa 200.000 persone confluite in piazza del Popolo a Roma da tutta Italia e unite nella battaglia contro il lasciapassare verde che, secondo quanto previsto
10
Ott
“Renderemo di nuovo potente l’America”. “Renderemo di nuovo sicura l’America”. Orgogliosa, ma soprattutto “di nuovo grande”. Con questi slogan Donald
3 mins 3
In questo video girato al Romics, Arianna Petricca, vestita da Harley Quinn, entra nel vivo del personaggio. Nella sua rappresentazione ha espresso un punto di vista riguardo
/ Ott 9
Riceviamo e pubblichiamo questo video dal quotidiano PaeseRoma
/ Ott 5
Dopo due anni di “astinenza”, finalmente, possiamo pubblicare un video di un evento che abbiamo atteso con ansia, Il Romics. La mostra ha raggiunto un compleanno importante,
/ Ott 5