Durante le feste si tende a fare meno movimento, ecco alcuni consigli per degli esercizi da fare a casa in pochi minuti fa parte dell’osteopata dei VIP Massimiliano Mariani.

Il Natale porta con se la gioia di ritrovarsi, ma anche grandi mangiate e per alcuni una maggiore sedentarietà. Per affrontare al meglio questo giorni di festa senza fermarsi completamente ci sono però alcuni facili accorgimenti, o meglio esercizi, da poter svolgere autonomamente a casa in pochi minuti ogni giorno e ce li spiega l’osteopata Massimiliano Mariani che presso il suo studio Kyros di Roma a due passi dal Policlinico può contare su tanti vip come Rocco Papaleo, Massimiliano Rosolino, Pippo Baudo e tanti altri.

Durante le feste la speranza che abbiamo tutti è di stare bene e di poter trascorrere in serenità il Natale con la nostra famiglia. La dimensione conviviale di questo periodo dell’anno comporta però che si tende a passare più tempo del solito in posizione seduta. Seduti per il pranzo o per la cena di Natale, seduti nei  momenti di riposo postprandiale. 

Da questo punto di vista è necessario tener presente che la postura statica investe la nostra colonna vertebrale, generando su di essa un maggior carico e determinando  conseguenze che possono anche essere spiacevoli. Gli effetti dolorosi di posture e atteggiamenti scorretti non li paghiamo tanto nel giorno di festa ma in quelli successivi. Cosa fare per prevenire questi disturbi? Sulla base della sua esperienza di osteopata e posturologo Massimiliano Mariani dà cinque semplici consigli.

Il primo e forse più importante suggerimento è di camminare. Durante le feste, cerchiamo sempre di ritagliarci del tempo per fare una bella passeggiata. Camminiamo in spazi aperti, non limitiamoci a uscire per andare al bar o per fare shopping. Camminare aiuta a rimettere in funzione le strutture del nostro corpo che da seduti tendiamo a utilizzare meno e che vanno in anchilosi o in retrazione. Camminando rendo il mio corpo più elastico. 

Il secondo consiglio è di mantenere una postura corretta quando siamo seduti. Se ci mettiamo a pranzo oppure a giocare con i parenti al Mercante in fiera, sediamoci il più vicino possibile al tavolo, appoggiamo i gomiti o l’avambraccio sul piano in modo tale da mantenere una posizione eretta e scaricare meglio il peso del nostro corpo. 

Il terzo consiglio riguarda lo stare sul divano per riposare o chiacchierare, che è una cosa bellissima quando abbiamo tempo per farlo, ma in questo caso, soprattutto se il divano dove ci stendiamo è molto morbido, non imbottito a sufficienza, il rischio è che la nostra colonna vertebrale vada in retroversione. Per dirla in modo più semplice, il nostro corpo tende ad ‘affossarsi’, determinando tutta una serie di carichi sul tratto lombare e sulla muscolatura anteriore, per esempio sul muscolo Psoas che a sua volta si accorcia e va, appunto, in retrazione.  Così quando ci alziamo in piedi, magari di scatto, all’improvviso, rischiamo di indurre una tensione nei muscoli o di generare uno strappo a livello lombare. Il risultato può essere il famigerato ‘colpo della strega’. Dunque, quando ci stendiamo sul divano cerchiamo sempre di avere dei supporti dietro la schiena, bastano anche dei cuscini, per sostenere la colonna, tenerla dritta ed evitare che si cifotizzi o che retroverga. 

Il quarto suggerimento è un esercizio posturale che chi soffre di mal di schiena e viene a trovarmi per un trattamento nel mio studio a Roma conosce molto bene. Un esercizio semplice ma che davvero consiglio a tutti i miei pazienti. Mettiamoci distesi per terra, sollevando le gambe e poggiandole al muro. Stendiamo le braccia sopra la testa tenendole più dritte possibile (non flesse come quando prendiamo la tintarella). Questa posizione è la cosiddetta squadra al muro e permette di allungare l’intera colonna vertebrale. Ripetiamo questo esercizio almeno due volte al giorno per una decina di minuti. 

L’ultimo consiglio che Massimiliano Mariani dà è quello di cercare sempre il miglior equilibrio tra posizioni statiche e dinamiche.  Nella nostra vita quotidiana spesso facciamo una serie di movimenti sbagliati senza farci caso, ma che ripetuti costantemente finiscono per avere dei contraccolpi negativi sul nostro stato di salute. Dovremmo invece imparare a muoverci con più attenzione e consapevolezza. Se dobbiamo raccogliere qualcosa dal pavimento o sollevare un peso, facciamolo piegando le gambe e avvicinando il corpo al pavimento, non flettendo la schiena. Proteggiamo la colonna e impariamo a usare i muscoli più grandi del nostro corpo, come i quadricipiti. 

Ecco, tutte queste pratiche, gli esercizi e le accortezze potranno aiutarci a vivere meglio le feste che abbiamo tanto atteso. Se invece le situazioni dolorose permangono allora sarà sempre utile confrontarsi con il terapista per un eventuale, necessario trattamento.