CHINA – Completato l’assemblaggio della prima piattaforma eolica galleggiante su acque profonde, finanziata e costruita dalla China National Offshore Oil Corporation (CNOOC).

Un passo importante nella costruzione del primo progetto eolico offshore al mondo (eolico in mare aperto) in acque profonde oltre 100 metri e a una distanza dalla costa di oltre 100 kilometri.

La piattaforma sarà installata in un giacimento petrolifero offshore a 136 chilometri da Wenchang, nella provincia dell’isola meridionale cinese di Hainan, dove i forti venti e le grandi onde dell’oceano hanno rappresentato una sfida enorme per la progettazione della piattaforma eolica.

Dopo che il progetto sarà entrato in funzione, l’elettricità generata dalla turbina sarà collegata alla rete elettrica del gruppo petrolifero, con una capacità di generazione annua di energia di 22 milioni di Kilowattora — risparmiando 7,73 milioni di metri cubi di gas combustibile e riducendo di 22.000 tonnellate le emissioni di anidride carbonica.

Li Nan, un ricercatore senior del CNOOC, ha affermato che l’energia eolica galleggiante ha ampie prospettive di applicazione. Può essere utilizzata non solo per il consumo locale e l’alimentazione elettrica delle strutture offshore, ma anche per sviluppare pascoli marini, per la produzione di idrogeno marino, il turismo marino e lo sfruttamento delle risorse minerarie marine.

fonte: agenzia (Xinhua)