© Mikhail Japaridze/TASS

MOSCA, 3 gennaio. Ruslan Khasbulatov, l’ultimo presidente del Soviet Supremo della RSFSR (la Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa), è morto all’età di 80 anni, ha detto a TASS Shamsail Saraliyev, membro della Duma di Stato della Cecenia. «Ruslan Khasbulatov è morto nella sua casa di campagna vicino a Mosca», ha detto.

I funerali di Khasbulatov si svolgeranno a Grozny il 5 gennaio, ha detto un suo parente. Ruslan Khasbulatov è nato a Grozny, la capitale della Repubblica socialista sovietica autonoma ceceno-inguscia (ora Repubblica cecena russa) il 22 novembre 1942.

È stato presidente del Soviet supremo della RSFSR dal 1991 al 1993. Negli ultimi anni, ha presieduto il Dipartimento di economia mondiale presso l’Università di economia russa Plekhanov. Dal 2009 dirige un laboratorio scientifico dell’università.

È stato insignito della medaglia al valore del lavoro (1986) ed è stato anche uno scienziato onorato della Federazione Russa (2008).

fonte: agenzia TASS


La Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa, nasce il 7 novembre 1917 a seguito della caduta della Repubblica Russa in occasione della rivoluzione d’ottobre, diventa l’attuale Federazione Russa dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica.

Per ulteriori approfondimenti: https://it.wikipedia.org/wiki/Repubblica_Socialista_Federativa_Sovietica_Russa