Le autorità federali degli Stati Uniti hanno arrestato l’ex consigliere, nonchè stratega, di Donald Trump con l’accusa di oltraggio nei confronti del Congresso Americano per essersi rifiutato di testimoniare sui fatti accaduti a Capitol Hill il 6 gennaio.

Bannon che si è costituito, già domani potrebbe comparire davanti a Carl Nichols, giudice distrettuale precedentemente nominato dallo stesso Trump.

L’ex stratega della Casa Bianca, davanti alle telecamere ha detto : “Stiamo abbattendo il regime di Biden”.

Bannon che, appellandosi al privilegio esecutivo chiesto da Trump in veste di ex presidente, si è rifiutato di testimoniare e di consegnare alla commissione i documenti riguardanti la sua amministrazione, rischia una multa fino a 100 mila dollari ed una reclusione fino ad un anno di carcere.

Secondo quanto comunicato dal presidente della Commissione congressuale, il democratico Bennie Thompson, per gli stessi motivi rischia l’incriminazione anche l’ex capo dello staff della Casa Bianca, Mark Meadows.